Porto Ercole, il borgo etrusco affacciato sul mare.

L’alba a Porto Ercole

Sulla costa orientale di Monte Argentario si trova un paese, con meno di tremila abitanti, che nel 2014 è entrato a far parte dei Borghi più Belli d’Italia.

Un paese di origini etrusche, che nasce come piccolo e antico nucleo sulla collina, dominato dalla imponente Rocca Spagnola.

Questo paese non è altri che Porto Ercole.

La cornice del borgo originario è definita da due cortine murarie e fuori da esse Porto Ercole si sviluppa e cresce.
Prosegue verso nord, e abbraccia totalmente il piccolo golfo a sud di Monte Argentario, fino ad arrivare al moderno Porto Turistico di Cala Galera. Vicino a quest’ultimo è stata recentemente ritrovata una necropoli etrusca a confermare le origini del paese.

Cosa lo ha reso uno dei borghi più belli d’Italia?

Immerso nella macchia mediterranea e affacciato sul Mar Tirreno, Porto Ercole vanta numerose attrazioni naturali e storiche, assolutamente da visitare.
Dalla Piazza di Santa Barbara e l’omonimo Bastione, al Palazzo dei Governatori costruito nella prima metà del Cinquecento. Dalla chiesa di Sant’Erasmo, costruita sulla cima del borgo antico, fino ad arrivare al meraviglioso Forte Stella. Da Forte Filippo alla Rocca Spagnola, raggiungibile attraversando la Porta Senese sovrastata dalla torre dell’Orologio.

Intorno al paese si possono poi vedere le lussuose ville appartenute a reali o vip, che hanno amato e amano Monte Argentario e che confermano la posizione strategica del promontorio, per chi desidera case uniche in un luogo inimitabile.

Le spiagge a Porto Ercole
Solo alcuni nomi: la Spiaggia Lunga, la Spiaggia dell’Acqua Dolce o le Cannelle.
Tutte hanno la stessa inimitabile impronta, ovvero spiaggia di ciottoli e acqua limpida come una piscina. Non stupisce infatti, che chi vive a Porto Ercole, nel periodo estivo o tutto l’anno, quasi si rifiuti di andare al mare fuori dalla propria zona.
Quando si ha la perfezione a portata di mano è difficile rinunciarvi.

Le feste di Sant’Erasmo e La notte dei Pirati.

Fieri delle proprie origini, gli abitanti del paese celebrano la loro storia in due eventi particolari: le feste di Sant’Erasmo e la Notte dei Pirati.
Per celebrale il patrono si organizzano giornate intere, anche dieci giorni, alternando i fuochi d’artificio, la regata remiera “quattro forti”, anticipata dalla sfilata del corteo storico ed una gara podistica, chiamata “scarpinata dei quattro forti spagnoli”, organizzata per bambini e adulti.

Estremamente divertente poi, è la notte dei pirati, che ricorda il giugno del 1544 quando il corsaro Barbarossa assediò Porto Ercole.
In questa occasione, il paese si trasforma e diventa un covo di Pirati. I locali prendono le sembianze delle balere e le strade si riempiono di abitanti in maschera. Potrete vedere lo spettacolare sbarco dei pirati che arrivano via mare e introducono la Caccia al Tesoro. Il giorno dopo, potrete poi godere della Regata dei Corsari, impegnati a raggiungere l’Isolotto per primi e portare indietro la bandiera a testimonianza della loro impresa.

Come sempre Monte Argentario si dimostra attivo nei confronti dei propri abitanti e dei turisti, mettendo in campo quello che la natura e i secoli gli hanno dato: il mare perfetto, il vanto per la propria storia e l’orgoglio degli abitanti per il proprio territorio.